A Frosinone il Bari in 10 resiste per oltre un’ora. Al 93’ la beffa, allo Stirpe finisce 1-0

Contro il Frosinone del tecnico Grosso, mister Mignani sceglie gli stesso uomini visti contro l’Ascoli, ad eccezione di Zuzek che prende il posto dello squalificato Di Cesare e di Benedetti che sostiutisce l’infortunato Maiello.

Allo Stirpe l’arbitro Perenzoni fischia l’inizio del match. Al 20’ espulso Bellomo che entra in maniera scomposta con la gamba troppo alta su Lucioni. L’arbitro inizialmente ammonisce il barese, ma dopo la revisione al Var opta invece per un rosso diretto. Una decisione che sembra eccessiva vista la dinamica, con Bellomo che appare scoordinato, ma che, avendo il difensore del Frosinone alle spalle, non sembrerebbe essere imputabile della volontà di far male. Al 29’ Cheddira recupera palla a centrocampo e punta verso la porta portando a spasso tutta la difesa avversaria. Dopo un’azione travolgente che lo porta a tu per tu con il portiere avversario, l’italo-marocchino fallisce l’appuntamento con il gol mancando il tocco vincente. Mignani intanto ridisegna la squadra per far fronte all’inferiorità numerica: fuori Antenucci, dentro Mallamo con i biancorossi che si ridispongono con un 4-4-1. Al 37’ destro centrale di Mazzitelli, Caprile interviene e salva il risultato. Al 43’ ci prova Folorunsho, anche lui mettendosi in proprio: il numero 90 va in progressione dalla metà campo e dai 25 metri scarica il destro potente deviato in angolo. Dopo 5 minuti di recupero in cui il forcing del Frosinone ha messo in difficoltà gli ospiti, l’arbitro Perenzoni manda tutti negli spogliatoi.

Riprende il match. I primi 20 minuti del secondo tempo non regalano particolari emozioni. Al 67’ sventagliata da destra a sinistra per Frabotta che in area colpisce di sinistro al volo, ma Caprile blocca in due tempi. Al 70’ triplo cambio per mister Mignani: fuori Cheddira, Benedetti, Ricci, dentro Scheidler, Cangiano e Mazzotta. Al minuto 89 in D’Errico, out Mallamo. Secondo minuto di recupero e il Bari si fa beffare dal colpo di testa di Borrelli, che stacca imperioso prendendo il tempo a Vicari e non lasciando scampo a Caprile. È il gol vittoria e i biancorossi escono sconfitti.

Puoi essere il primo a commentare on "A Frosinone il Bari in 10 resiste per oltre un’ora. Al 93’ la beffa, allo Stirpe finisce 1-0"

Lascia un commento

Non sarà pubblicato alcun indirizzo email


*