Il Bari scaccia i fantasmi, il San Nicola torna amico. Picerno battuto 1-0

Davanti a poco meno di 5mila spettatori, al San Nicola torna il sereno: il Bari batte il Picerno 1-0.

Contro la squadra del tecnico Colucci, mister Mignani cambia un uomo per reparto: Frattali tra i pali; in difesa torna la coppia di centrali Terranova e Gigliotti, Belli e Ricci i terzini; a centrocampo, dopo i problemi fisici accusati col Monopoli, rientra Maiello tra Maita e D’Errico; prima da titolare per Galano dietro la coppia d’attacco Antenucci, Paponi.

L’arbitro Bitonti fischia l’inizio del match. Nei primi dieci minuti di gioco il Bari si dimostra propositivo, senza mai affondare il colpo. Al 14’ la prima occasione della partita capita tra i piedi di Reginaldo che fa da sponda per un tiro a botta sicura di Esposito. Provvidenziale Gigliotti che mura. Al 22’ il Bari risponde, ma D’Errico spreca: cross di Antenucci per Paponi che non ci arriva. Il pallone arriva a D’Errico, che a botta sicura svirgola completamente. Al 27′ D’Errico al cross da sinistra, Antenucci colpisce di testa, ma Viscovo salva il risultato e devia in angolo.Finisce a reti bianche il primo tempo, con il Bari perennemente alla ricerca del varco giusto ma con poche idee negli ultimi metri, complice anche l’atteggiamento del Picerno arroccato a difesa della propria area di rigore.

Si riprende con il primo cambio nel Bari: esce Paponi entra Cheddira. E al 47’ è proprio il numero 11 protagonista di un cross perfetto per Antenucci che di destro non sbaglia. L’ex Spal sigla la sua 14esima rete stagionale. Al 64’ è ancora Bari, è ancora Cheddira, che di testa ha l’occasione del raddoppio, ma la sfera non entra di pochissimo. Al 64’ ci prova Antenucci dalla distanza, palla alta. Giallo al minuto 74 Azione travolgente di D’Errico, che si invola sulla sinistra e calcia a giro di destro. Palla che colpisce clamorosamente entrambi i pali e che sembra varcare la linea, ma per arbitro e assistente non è gol, tra le proteste dei biancorossi. Al 78’ mister Mignani sostituisce Antenucci con Scavone, che agisce da trequartista dietro Galano e Antenucci. Al minuto 84 doppio cambio per i biancorossi: escono Maita e Galano, entrano Mallamo e Simeri. Sullo scadere c’è tempo ancora per un cambio: Di Cesare prende il posto di D’Errico.

Il Bari torna a esultare tra le mura amiche, e lo fa superando il Picerno per 1-0 grazie al gol di Antenucci su assist di Cheddira. Nel primo tempo vince la noia, molto meglio la ripresa con i biancorossi che sfiorano il raddoppio in più occasioni. Il Catanzaro frena a Potenza, galletti a +6.

Puoi essere il primo a commentare on "Il Bari scaccia i fantasmi, il San Nicola torna amico. Picerno battuto 1-0"

Lascia un commento

Non sarà pubblicato alcun indirizzo email


*